TERZA PAGINA

VENEZIA78

FREAKS OUT vince il 33° LEONCINO D’ORO e LA CAJA la Segnalazione Cinema For UNICEF

Si è tenuta venerdì 10 settembre alle ore 17.30 presso la Sala degli Stucchi dell’Hotel Excelsior la cerimonia di premiazione del Leoncino d’Oro istituito da AGISCUOLA, alla presenza di Francesca Puglisi, Capo della Segreteria Tecnica del Ministro dell’Istruzione, Roberto Cicutto, Presidente La Biennale, Alberto Barbera, Direttore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, Andrea Del Mercato, Direttore Generale La Biennale, Luigi Lonigro, Presidente Nazionale Distributori Anica, Giuseppe Pierro, Dirigente Ufficio VI Direzione generale per il personale scolastico del Ministero dell’Istruzione. A fare gli onori di casa erano presenti Piera Detassis, Presidente Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, Mario Lorini, Vice Presidente AGIS e Presidente ANEC, Carmela Pace, Presidente Unicef Italia, Simone Gialdini, Direttore Generale Anec.
Il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, a testimonianza della sua vicinanza, ha inviato un videomessaggio agli studenti della giuria del Leoncino d’Oro e ha dichiarato:

“Il Leoncino d’oro è un Premio importante perché testimonia la vicinanza e la sintonia che c’è tra scuola e cinema. Come Ministero abbiamo appena firmato un Protocollo per dare alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi più strumenti per esprimere la loro creatività e la loro capacità di interpretare questo mondo così complesso. Il cinema è uno strumento fondamentale in una nuova scuola, una scuola aperta, diffusa, sconfinata perché è lo strumento con cui il nostro occhio si espande e noi riusciamo a cogliere anche quella parte dell’intimità delle persone che usualmente, nella superficialità del giorno, non riusciremmo a cogliere. Complimenti a tutte le ragazze e ai ragazzi e a tutte le persone che lavorano nel cinema italiano e che sono l’emblema stesso della voglia di rinascita del nostro Paese”.

Giunto alla 33° edizione, il Leoncino è divenuto nel tempo uno dei premi collaterali più importanti e significativi della Mostra del Cinema di Venezia. Anche quest’anno il gruppo di giovani giurati provenienti da tutta Italia ha assegnato – in seguito ad un accordo siglato con il Comitato Italiano per l’UNICEF – il prestigioso premio Segnalazione Cinema For UNICEF, riconoscimento istituito dal Comitato Italiano per l’UNICEF presso la Mostra sin dal 1980.

Nel corso della cerimonia di premiazione, è stato assegnato il Premio Leoncino d’Oro della 78. Mostra d’arte cinematografica di Venezia al film FREAKS OUT di Gabriele Mainetti alla presenza del regista, con la seguente motivazione:

“Un’imprevedibile atmosfera conquista lo spettatore proiettandolo in un mondo tanto spettacolare quanto catastrofico. Tra tendoni da circo e campi da guerra, quattro protagonisti, nella loro diversità, esprimono la necessità di essere umani. Un’opera innovativa e coraggiosa, che racchiude in una grande avventura fra sogno e realtà, tutto l’amore per il cinema. Per queste ragioni il Leoncino d’Oro della 78esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia va a Freaks Out di Gabriele Mainetti.”

For these reasons the 78. Mostra d’arte cinematografica di Venezia’s Leoncino d’Oro award goes to FREAKS OUT by Gabriele Mainetti:

“An unpredictable  atmosphere captures the audience projecting us in a both spectacular and catastrophic world. From circus tents to battlefields, four protagonists, with all their diversities, express the need to be human.  A groundbreaking and bold masterpiece contains, in a major adventure between fantasy and reality, all the love for cinema. For these reasons the Leoncino d’oro award of the 78th Mostra Internazionale dell’arte cinematografica di Venezia goes to “Freaks out” directed by Gabriele Mainetti.”

La giuria ha assegnato la Segnalazione Cinema For UNICEF al film LA CAJA di Lorenzo Vigas, presente alla premiazione, con la seguente motivazione:

“ Povertà, sfruttamento e abbandono sono le ferite di un Paese orfano di certezze. Il paesaggio desertico diventa metafora della vita di tutti i ragazzi privati di una famiglia e dei loro diritti.  Attraverso gli occhi di un bambino, il film ci proietta nel profondo di una tragica realtà nella quale il protagonista ci mostra che affermare la propria identità è sempre possibile. Per queste ragioni la Segnalazione Cinema for Unicef della 78esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia va a “La Caja” di Lorenzo Vigas.”

For these reasons the 78. Mostra d’arte cinematografica di Venezia’s Segnalazione Cinema for Unicef, goes to LA CAJA by Lorenzo Vigas.

“Desolation, exploitation and abandonment are the open wounds of a country deprived of its certainties. The deserted landscape and its stillnes both add-up to become the metaphor for the lives of all the children that suffer from lack of family and rights. Trough a kid’s perspective, the movie leads us deep down the rabbit hole of a tragic reality in which the protagonist shows us how there’s always a chance to assert one’s own identity. For theese reasons the “Cinema for Unicef” award of the 78th Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia goes to “The Box” directed by Lorenzo Vigas.”

I vincitori del Leoncino d’Oro Agiscuola
1989 SCUGNIZZI  di Nanni Loy
1990 UN ANGELO ALLA MIA TAVOLA  di Jane Campion
1991 LA LEGGENDA DEL RE PESCATORE di Terry Gilliam
1992 UN CUORE IN INVERNO di Claude Sautet
1993 FILM BLU di Krzysztof  Kieslowski
1994 PRIMA DELLA PIOGGIA di Milcho Manchewski
1995 L’UOMO DELLE STELLE di Giuseppe Tornatore
1996 HOMMES FEMMES: MODE D’EMPLOI di Claude Lelouch
1997 OVOSODO di Paolo Virzì
1998 GATTO NERO GATTO BIANCO di Emir Kusturica
1999 JESUS’ SON di Alison MacLean
2000 I CENTO PASSI di Marco Tullio Giordana
2001 ABRIL DESPERAÇADO di Walter Salles
2002 L’UOMO DEL TRENO di Patrice Leconte
2003 BUONGIORNO, NOTTE di Marco Belloccio
2004 BINJIP – FERRO 3 di Kim Ki-duk
2005 SIMPATHY FOR LADY VENGEANCE di Park Chan-Wook
2006 EJPHORIJA (Euphoria) di Ivan Vyrypaev
2007 THE DARJEELING LIMITED di Wes Anderson
2008 IL PAPA’ DI GIOVANNA di Pupi Avati
2009 CAPITALISM: A LOVE STORY di Michael Moore
2010 LA VERSIONE DI BARNEY di Richard J. Lewis
2011 CARNAGE di Roman Polaski
2012 PIETA’ di Kim ki-Duk
2013 SACRO GRA di Gianfranco Rosi
2014 BIRDMAN di Alejandro G. Inarritu
2015 L’ATTESA di Piero Messina
2016 NA MLIJEČNOM PUTU (On the Milky Road) di Emir Kusturica
2017 THE LEISURE SEEKER (Ella & John) di Paolo Virzì
2018 WERK OHNE AUTOR (OPERA SENZA AUTORE) di Florian Henckel von Donnersmarck,
2019 IL SINDACO DEL RIONE SANITA’ di Mario Martone
2020 NUEVO ORDEN di Michel Franco

SOUNDTRACK STARS AWARD: “FREAKS OUT“ VINCE PER LA MIGLIORE COLONNA SONORA, A ORNELLA VANONI IL PREMIO PER UNA VOCE E UNA MUSICA “SENZA FINE”

Va a Freaks Out di Gabriele Mainetti il Soundtrack Stars Award 2021 per la migliore colonna sonora tra i film in Concorso alla 78a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Lo ha deciso la Giuria del Premio che ha conferito un riconoscimento anche ad Ornella Vanoni, protagonista a Venezia di “Senza fine”.

Le musiche di Freaks out sono curate dallo stesso Mainetti insieme a Michele Braga, rileggendo anche i classici: l’interpretazione del nazista esaltato Franz, trasforma al pianoforte perfino Creep dei Radiohead nello stile di un Rachmaninov. E Bella ciao incontra la musica d’avanguardia e la ricerca proprio come il racconto di un film che attraversa i generi unisce la storia e il fantasy, il passato e il futuro. La colonna sonora è edita da EDIZIONI CURCI e GOON FILMS.

Una menzione speciale va al film di Anya lily Amirpour Mona Lisa and the Blood Moon nel quale tra dubstep, metal e techno dance italiana batte forte il cuore del quartiere francese di New Orleans grazie all’ipnotica, onnipresente colonna sonora firmata da Daniele Luppi. Dove spiccano una versione di Odio l’estate di Bruno Martino, un tocco di classe che lascia il segno e brani di Guglielmo Bottin, maestro nella rilettura in chiave elettronica delle colonne sonore del cinema horror italiano.

080A6737

credit Free-Event Raffoni

Per l’edizione 2021 il Premio rende omaggio a Ornella Vanoni, alla sua voce straordinaria e alla sua storia d’amore con la musica. Una storia “Senza fine” come uno dei suoi brani evergreen, ma anche come il titolo del film di Elisa Fuksas, presentato alle Giornate degli Autori, nel quale racconta con straordinaria sincerità anche nell’intimità di una quotidianità che svela qualcosa in più del suo privato.

Elegante, iconica e quest’anno ancora una volta sorprendente nella musica come nel film al quale consegna riflessioni e immagini inedite, Ornella Vanoni è una protagonista e un’icona della canzone d’autore italiana: non solo con la sua voce inconfondibile ma anche con la sua verve ironica ha saputo attraversare il tempo e il costume di un Paese che l’ha applaudita nella musica come a teatro e di tanto in tanto anche nel cinema, diventando un autentico mito del panorama musicale italiano.

Il premio è nato per valorizzare il ruolo fondamentale della musica nel mondo del cinema e ogni anno si afferma sempre di più come simbolo di eccellenza culturale internazionale. È un evento speciale anche organizzato da Free Event alla Mostra tra le iniziative promosse dal SNGCI (che fin dalla prima edizione è stato tra i partner dell’iniziativa).

ACROSS ME – il docufilm che segue le premiazioni di Soundtrack Stars

Presso l’Italian Pavilion, Cinecittà darà spazio anche alla presentazione di un’opera prima, il docufilm con musiche originali ACROSS ME, che racconta l’impresa di Andrea Pelo di Giorgio, ultratleta, mental coach e attivista che nell’estate 2021 ha attraversato a nuoto l’Adriatico, coprendo i 140 km tra Pola e Cervia in poco più di 3 giorni. Nel documentario, la narrazione intima del desiderio di un uomo di realizzare il suo sogno nel rispetto dell’ambiente si accompagna al crescendo della colonna sonora originale – scritta da Antonio Gramentieri, in arte Don Antonio – che con grande delicatezza si sostituisce alle parole nella descrizione di sensazioni, paesaggi e stati d’animo al limite. ACROSS ME è diretto da Mattia Alberani e Gianmarco Sisti, al loro esordio a un festival internazionale, e realizzato dalla divisione cinema e video di FREE EVENT.

“In questo anno così complicato abbiamo deciso di investire nella produzione di un documentario centrato sulla forza dell’uomo: una metafora di come la mente umana sia in grado di superare ogni tipo di difficoltà, anche grazie al nostro rapporto con la natura. Un legame che può regalarci la capacità, più che mai necessaria in questi ultimi anni, di guardare alle cose da una prospettiva più ampia e serena” – afferma Andrea Camporesi, Direttore Creativo e CEO di FREE EVENT “ACROSS ME è la storia di un sogno realizzato da parte di un amico che più volte nella vita ha raggiunto obiettivi apparentemente impossibili, ma anche un messaggio di profondo rispetto verso la nostra Madre Terra.

Presentato Fuori Concorso “The Last Duel” di Sir Ridley Scott, con Matt Damon, Jodie Comer, Ben Affleck

E’ stato presentato Fuori Concorso alla 78a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia “The Last Duel” di Sir Ridley Scott, con Matt Damon, Adam Driver, Jodie Comer, Ben Affleck, Harriet Walter, Marton Csokas, Nathaniel Parker.

Avvincente storia di tradimento e vendetta, ambientata nel clima brutale della Francia del XIV secolo, The Last Duel è un film epico storico, un dramma provocatorio che esplora l’onnipresente potere dell’uomo, la fragilità della giustizia e la forza e il coraggio di una donna pronta a mettersi da sola al servizio della verità. Basato su fatti realmente accaduti, il film fa luce sulle ipotesi a lungo tenute per vere riguardo all’ultimo duello legalmente autorizzato in Francia, disputato tra Jean de Carrouges e Jacques Le Gris, due amici diventati acerrimi rivali. La moglie di Carrouges, Marguerite, viene brutalmente aggredita da Le Gris, ma questi respinge l’accusa. Tuttavia la donna rifiuta di stare zitta e si fa avanti per accusare il suo aggressore: un atto di coraggio e di sfida che mette a repentaglio la sua vita. Ne segue un estenuante duello a morte che mette il destino dei tre nelle mani di Dio.

“La prima volta che ho sentito parlare dell’ultimo duello legalmente autorizzato disputato nella Francia medievale, ho capito subito che se ne sarebbe potuto ricavare un film potente. E quando ho saputo che Matt Damon, Ben Affleck, e Nicole Holofcener stavano scrivendo la sceneggiatura, non ho avuto dubbi sul fatto che sarei stato io a dirigerlo. Il film mi ha dato l’occasione di riprendere il tipo di storia epica che amo, ma arricchita dai temi del coraggio, dell’inganno e della difesa di una causa che fanno presa sul pubblico di oggi. Il film racconta di un’amicizia e di un’unione coniugale distrutti a causa di un atto particolarmente crudele e disonorevole, ma è anche la storia del coraggio di una donna che fa sentire la propria voce. È un’opera che fa riflettere, e ne sono particolarmente orgoglioso. Cerco sempre di non ripetermi, di trovare materiale nuovo, fresco, di raccontare qualcosa che non ho ancora raccontato. Non ho mai fatto né un musical né un western quindi ora mi piacerebbe misurarmi con questi generi”, ha dichiarato Sir Ridley Scott.

“Quando ho letto il libro ho subito pensato a Ridley Scott. Poi ho coinvolto nel processo di scrittura Ben Affleck, con cui ho scritto Will Hunting, e Nicole Holofcener, che ha lavorato su Marguerite”, ha detto Matt Damon.

“The Last Duel parla di donne: il personaggio femminile è forte, corre dei rischi e persegue la giustizia. Spero che gli spettatori provino speranza, compassione e si guardino con più empatia”, ha aggiunto Ben Affleck.

“Interpretare Marguerite è stato bello ma anche molto difficile. Il mio obiettivo era riuscire a portare sullo schermo una prospettiva così speciale”, ha concluso Jodie Comer.

Presentato Fuori Concorso “Ennio” di Giuseppe Tornatore

Alla 78. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica 2021 è stato presentato Fuori Concorso “Ennio” di Giuseppe Tornatore, ritratto a tutto tondo di Ennio Morricone, musicista conosciuto e amato in tutto il mondo, tra i più influenti e prolifici del Novecento, due volte Premio Oscar®, autore di oltre 500 colonne sonore indimenticabili.

Il documentario lo racconta attraverso una lunga intervista di Giuseppe Tornatore al Maestro, testimonianze di artisti e registi – come Bertolucci, Montaldo, Bellocchio, Argento, i Taviani, Verdone, Barry Levinson, Roland Joffè, Oliver Stone, Quentin Tarantino, Bruce Springsteen, Nicola Piovani, Hans Zimmer e Pat Metheny – musiche e immagini d’archivio. Ennio è anche un’indagine volta a svelare ciò che di Morricone si conosce poco.  Come la sua passione per gli scacchi, che forse ha misteriosi legami con la sua musica. Ma anche l’origine realistica di certe sue intuizioni musicali come accade per l’urlo del coyote che gli suggerisce il tema de Il buono il brutto, il cattivo, o il battere ritmato delle mani su alcuni bidoni di latta da parte degli scioperanti in testa ad un corteo di protesta per le vie di Roma che gli ispira il bellissimo tema di Sostiene Pereira. Un’attitudine all’invenzione che trova conferma nel suo costante amore per la musica assoluta, e la sua vocazione a una persistente sperimentazione..

“Penso che Ennio Morricone non abbia mai preso coscienza fino in fondo della sua grandezza. Era un uomo trasparente e semplicissimo, scriveva ed amava profondamente la musica. L’opera di Ennio Morricone è sconfinata, non si riesce a mettere a fuoco il perimetro della sua arte. Aveva una visione rigorosa della vita e si allenava costantemente per seguire la sua eterna passione. Mi sono domandato quale fosse la chiave giusta per far convivere tutti i materiali raccolti in maniera armonica. La risposta per me è stata la musica e quindi ho scelto un montaggio che fosse come una partitura”, ha dichiarato il regista.

Nuove Uscite- Ghost ‘Enter Sandman’ Metallica ‘ Blacklist

I Metallica hanno appena pubblicato la loro nuova compilation The Metallica Blacklist, insieme alla loro ristampa del The Black Album. La band sta ora trasmettendo in streaming forse la cover più attesa dei Ghost “Enter Sandman”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...